Matthias Harder

策展人
Nato a Kiel nel 1965, fino al 2004 è stato Chief curator della Helmut Newton Foundation di Berlino. Dal 1995 al 1999 ha lavorato come curatore alla Neue Gesellschaft für Bildende Kunst (NGBK) di Berlino. Nel 1996 ha dato vita allo spazio espositivo sperimentale empty rooms, che ha diretto sino al 1999. Dal 1999 al 2002, in veste di curatore ospite, ha organizzato le retrospettive di Herbert List e Stefan Moses al Fotomuseum del Münchner Stadtmuseum di Monaco. Dal 2002 al 2004 ha diretto Kunstverein Glückstadt (PAK). È stato curatore ospite presso Neuer Berliner Kunstverein e Martin-Gropius-Bau di Berlino, Deichtorhallen di Amburgo, Kunsthalle di Kiel, Städel Museum di Francoforte, Glyptothek di Monaco, Fondazione La Caixa di Barcellona, IVAM di Valencia, Tokyo Art Museum e Goethe-Institut. Ha pubblicato diversi libri, saggi e testi critici in catalogo, e svolge un’intensa attività di consulente, membro di giurie, docente di seminari e conferenziere. Pubblica regolarmente articoli su testate internazionali come Photonews, Eikon, Aperture, Eyemazing e Art in America.